iPad Mini Recensione

Prima di tutto un iPad
Perchè scriviamo prima di tutto un iPad? Perchè nell’interfaccia, nella disponibilità di applicazioni e accessori, nella semplicità d’uso e accessibilità è un prodotto ormai consolidato e, se si eccettua il nuovo dock Lightning, servito da qualsiasi periferica sul mercato e in grado di interagire con qualsiasi periferica.

Chiunque abbia provato un iPhone, un iPod touch, un iPad di grandi dimensioni con schermo da 9,7 pollici si troverà a proprio agio con il nuovo arrivato e soprattutto potrà utilizzare tutte le applicazioni che ha già acquistato sicuro di poterle sfruttare al meglio grazie ad una elevata coerenza nella scelta di risoluzioni e nella versatilità di applicazioni che non devono essere riadattate alla nuova (vecchia in realtà perchè uguale a quella di iPad originale) risoluzione. iPad mini è nuovo nel formato ma il software non cambia, non deve essere riadattato e le applicazioni girano tutte senza problemi e con la velocità che analizzeremo nella recensione.

I materiali

La perfetta finitura liscia sul retro e conferisce all’oggetto, (oltre alla realizzazione in alluminio che equivale a solidità, assenza di flessione e altissima protezione dei componenti interni) anche quel fascino di un prodotto di qualità che le plastiche della concorrenza sembrano trascurare ma trasmette all’utente molto cauto quel senso di insicurezza per il possibile scivolamento quando la presa ai lati può essere meno sicura. Consigliamo quindi come facciamo per tutti i prodotti Apple (e come è giusto per qualsiasi prodotto informatico con un grande vetro frontale) di prendersi subito una bella custodia, trasparente, con copertina etc non solo per proteggere fronte, retro (da eventuali graffi) e spigoli ma per offrire un maggior grip alla vostra presa. Le plastiche e le finiture con più grip della concorrenza su questo sono un vantaggio ma nessuno usa coscientemente un tablet senza protezione e l’alluminio di iPad non è facilmente intaccabile da sporcizia e polvere come le superifici zigrinate o a rilievo.

Lo schermo
Con 7,9 Pollici contro 9,7 di iPad 2, iPad mini mantiene lo stesso numero di pixel (1024×768) e quindi aumenta la densità senza arrivare alla risoluzione retina di iPad 3 e 4 che in un apparecchio del genere avrebbe inciso non poco sui costi e sulla durata della batteria. Il compromesso è abbastanza riuscito: chi arriva da un iPad retina ritroverà una leggera sgranatura dei contorni dei caratteri ma ovviamente di minore entità rispetto ai modelli 2010 e 2011, chi arriva da iPad 2 noterà il miglioramento. In ogni caso per la lettura di un libro non ci sono rivali per gli eBook reader di Amazon con e-ink mentre con i tablet a colori NON retina bisogna mettere nel conto un certo affaticamento dopo ore sulle pagine.
I dispositivi della concorrenza utilizzano un formato 16:9 ed una risoluzione 1280×720 che porta ad un maggiore densità di pixel e sono in questo caso avvantaggiati per risoluzione ma lo schermo più grande del prodotto Apple permette un recupero sulla visione complessiva del testo che viene inquadrato e constringe ad una interazione meno frequente con le pagine. 
in ogni caso si tratta di uno schermo dall’elevato angolo di visione che esalta le immagini, sia che provengano dalle vostre foto scattate direttamente o importate da una fotocamera sia che stiate consultando una applicaizione o un gioco.
Qui sotto potete osservare un video girato da iPod touch di quinta generazione (che alla fine viene a sua volta inquadrato da iPad mini) che vi offre un’idea sia delle capacità di ripresa che della qualità dello schermo. Il video è stato ripreso in interni con luce artificiale calda.

Fotocamera e videocamera
Se abbiamo a disposizione smartphone, digicamere, videocamere portatili e d’azione certo avere a disposizione un altro elemento di ripresa non sarà così fondamentale visto che anche la concorrenza ha una bella fotocamera frontale da 720p per comunicare con Skype così come iPad può fare con FaceTime ma la bella fotocamera da 5 Megapixel che fa anche video full HD in un tablet è un componente fondamentale perchè il tablet come si è evoluto grazie ache ad Apple non è solo uno strumento di consultazione ma uno strumento creativo.

l suono
iPad mini è il primo iPad dotato di speaker stereo ma senza un sistema di amplificazione passivo che permetta una reale separazione è difficile (ma non impossibile) captare canali separati. A livello di potenza massima ottenibile siamo sullo stesso piano dell’iPad tradizionale con lo stesso bilanciamento tonale e con un piccolo miglioraramento sulla definizione delle note alte dovuto forse al diverso tipo di griglia utilizzata dal nuovo modello: il suono non fuoriesce come in precedenza dai fori realizzati direttamente sullo chassis ma da un griglia posta dietro fori più grandi. Ovviamente potete collegare iPad ad un amplificatore con il cavo minijack standard oppure ad un dock: attenzione però che al momento non esistono sistemi audio con dock Lightning e vi occorrerà un adattatore dal costo di 29 Euro (o diretto o, più comodo, con filo) per poterlo utilizzare.

La velocità
Il processore a bordo è quello di iPad 2 e le prestazioni sono simili a quelle del modello più recente “revisionato” da Apple: il chip A5 non è al livello di quello A6X dell’iPad di quarta generazione e questo potrebbe essere un problema per chi necessita di capacità di rendering elevate (magari utilizzando iMovie e programmi di montaggio video) e giochi d’azione al top ma per tutti gli altri usi è più che sufficiente ed in alcuni giochi la gestione della risoluzione 1024×768 al posto della retina potrebbe risultare anche un vantaggio per le dimensioni ridotte dei dati da manipolare. Abbiamo fatto girare giochi di ogni genere senza grandi problemi e con un grado di coinvolgimento maggiore rispetto a quello di iPod touch di quinta generazione, il vero avversario per questo tipo di utilizzazione in campo Apple.
Un fattore importante relativo alla velocità è quello dell’accesso alle reti mobili visto che iPad mini può fare da intermediario per la trasmissione di dati (foto, filmati e altro) scattati con la nostra fotocamera o videocamera esterna: in questo, grazie al Wi-Fi ultrapotente e a doppia radio, non ci sono problemi e differenze con i modelli più recenti e la disponibilità della connnessione LTE compatibile con il mercato italiano nei modelli “Wi-Fi + cellulare” di prossimo arrivo potrebbe essere un’arma in più da abbinare alla ridotte dimensioni.

La batteria 
La batteria come confermano le recensioni apparse sui siti stranieri e come possiamo confermare dopo 2 intere giornate (e nottate) in cui il mini è passato senza soluzione di continuità dal gioco all’uso serio, dall’ascolto della musica al rendering di un filmato con iMovie dura bene più delle 10 ore garantite ma questo non è un fattore discriminante e stupefacente. Il caricabatterie, grande poco più di una presa di corrente è analogo a quello che trovate con iPhone dimostra come Apple abbia trovato il giusto compromesso tra le dimensioni della batteria stessa (con consumi da 16.3 wattora contro i 42,5 wattora del modello 4 e i 25 wattora del modello 2) e la durata.

vi ringrazio per aver letto questa recensione

Annunci

4 pensieri su “iPad Mini Recensione

  1. I think this is among the most vital info for me. And i’m glad reading your article. But want to remark on few general things, The site style is great, the articles is really excellent : D. Good job, cheers

  2. Thanks a bunch for sharing this with all of us you actually know what you’re talking about! Bookmarked. Please also visit my web site =). We could have a link exchange contract between us!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...